"I bambini hanno bisogno di essere amati e di amare. Guardano, ascoltano, si stupiscono, pongono domande e attendono risposte vere."

   I.C. Contursi Terme
Scuola Infanzia  

 

Scuola dell'infanzia
Anno scolastico 2014/ 2015
Itinerario programmatico

 


 

 

I bambini hanno bisogno di essere amati e di amare.

Guardano, ascoltano si stupiscono, pongono domande e attendono risposte vere.

 

 

 TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE


(Previsti alla fine del terzo anno della scuola dell’Infanzia

IL SÉ E L’ALTRO

  • Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini.
  • Sviluppa il senso dell’identità personale, percepisce le proprie esigenze e i propri sentimenti, sa esprimerli in modo adeguato.
  • Sa di avere una storia personale e familiare, conosce le proprie tradizioni e le mette a confronto con le altre.
  • Riflette, si confronta, discute con gli adulti e con gli altri bambini, comincia a riconoscere la reciprocità di attenzione tra chi parla e chi ascolta.
  • Pone domande su temi esistenziali e religiosi, sulle diversità culturali, ha raggiunto una prima consapevolezza delle regole e del vivere insieme.
  • Si orienta nelle prime generalizzazioni di passato, presente, futuro e si muove con crescente sicurezza e autonomia negli spazi che gli sono familiari.
  • Riconosce i più importanti segni della sua cultura e del territorio.

 

 

 

 

 


IL CORPO E IL MOVIMENTO

  • Il bambino vive pienamente la propria corporeità, ne percepisce il potenziale comunicativo ed espressivo, matura condotte che gli consentono una buona autonomia nella gestione della giornata a scuola.
  • Riconosce i segnali e i ritmi del proprio corpo, le differenze sessuali e di sviluppo. Adotta pratiche corrette di cura di sé, d’igiene e di sana alimentazione.
  • Prova piacere nel movimento e sperimenta schemi postulari e motori, li applica nei giochi individuali e di gruppo, anche con l’uso di piccoli attrezzi ed è in grado di adattarli alle diverse situazioni ambientali.
  • Controlla l’esecuzione del gesto, valuta il rischio, interagisce con gli altri nei giochi di movimento, nella musica, nella danza, nella comunicazione espressiva.
  • Riconosce il proprio corpo, le sue diverse parti e rappresenta il corpo fermo e in movimento.

 

 

 

 

 

 


IMMAGINI, SUONI, COLORI

  • Il bambino comunica, esprime emozioni, racconta, utilizzando le varie possibilità che il linguaggio del corpo consente.
  • Esplora i primi alfabeti musicali.
  • Inventa storie e sa esprimersi attraverso la drammatizzazione, il disegno, la pittura e altre attività manipolative; utilizza materiali e strumenti, tecniche espressive e creative; esplora le potenzialità offerte dalle tecnologie.
  • Segue con curiosità e piacere spettacoli di vario genere; sviluppa interesse per l’ascolto della musica e per la fruizione di opere d’arte.
  • Scopre il paesaggio sonoro attraverso attività di percezione e produzione musicale utilizzando voce, corpo e oggetti.
  • Sperimenta e combina elementi musicali di base, producendo semplici sequenze sonoro-musicali.

 

 

 

 

 


I DISCORSI E LE PAROLE

  • Il bambino usa la lingua italiana, arricchisce e precisa il proprio lessico, comprende parole e discorsi, formula ipotesi sui significati.
  • Sa esprimere e comunicare agli altri, emozioni, sentimenti, argomentazioni attraverso il linguaggio verbale che utilizza in diverse situazioni comunicative.
  • Sperimenta rime, filastrocche, drammatizzazioni; inventa nuove parole, cerca somiglianze e analogie tra suoni e i significati.
  • Ascolta e comprende narrazioni, racconta e inventa storie, chiede e offre spiegazioni, usa il linguaggio per progettare attività.
  • Ragiona sulla lingua, scopre la presenza di linguaggi diversi, riconosce e sperimenta la pluralità dei linguaggi, si misura con la creatività e la fantasia.
  • Si avvicina alla lingua scritta, esplora e sperimenta prime forme di comunicazione attraverso la scrittura, incontrando anche le tecnologie digitali e i nuovi media.

 

 

 

 

 


LA CONOSCENZA DEL MONDO

  • Il bambino raggruppa e ordina oggetti e materiali secondo criteri diversi, ne identifica alcune proprietà, confronta e valuta quantità: utilizza simboli per registrarle; esegue misurazioni con l’ausilio di strumenti della sua portata.
  • Sa collocare le azioni quotidiane nel tempo della giornata e della settimana.
  • Riferisce correttamente eventi del passato recente.
  • Osserva con attenzione il suo corpo, gli organismi viventi e i loro ambienti, i fenomeni naturali, accorgendosi dei loro cambiamenti.
  • Si interessa a macchine e strumenti tecnologici, sa scoprirne le funzioni e i possibili usi.
  • Ha familiarità sia con le strategie del contare e dell’operare con i numeri, sia con quelli necessari per eseguire le prime misurazioni di lunghezze, pesi e altre quantità.
  • Individua le posizioni di oggetti e persone nello spazio, usando termini come: avanti-dietro, sopra-sotto, destra-sinistra, ecc

1. Cernera Carmen

2. Grilli Caterina sostegno

3. Lordi Marilena 

4. Marotta Pasqualina

5. Napoliello Gerardina

6. Poeta Antonietta

7. Poeta Maria Luigia

8. Sica Carmela

9. Iannarella Catia R.C.

  • Frantoio
  • Teatro di Lioni( AV )
  • Parco Piermiki
  • Grotta del Rosario (disegni rupestri)
  • Museo Archeologico Nazionale” Marcello Gigante “di Buccino (SA)
  • Terme di Contursi (incontro con Babbo Natale)
  • Fattoria Didattica
  • Visita guidata alla “Città delle scienze” Bagnoli (Napoli)

 

La scuola dell’Infanzia è formata da quattro sezioni di cui una è antimeridiana. Le sezioni sono tutte omogenee tranne una che è eterogenea. Le insegnanti si alternano con turni antimeridiani e pomeridiani. La giornata scolastica ha inizio alle ore 8.00 con l’accoglienza e termina alle ore 16.30. Il laboratorio  avrà  inizio nel mese di gennaio e finirà nel mese di maggio, per due volte la settimana, lunedì e mercoledì dalle ore 10.20 alle 11.40. Alla fine del percorso sarà allestita una mostra con gli elaborati prodotti nel laboratorio e si concluderà con la festa di fine anno.